Riscopriamo la gioia di credere

 Lettera dei Vescovi del Triveneto sull’apertura dell’Anno della fede.

Carissimi fratelli e sorelle, stiamo per iniziare uno straordinario tempo di grazia: l’Anno della fede. Il Papa Benedetto XVI ha indetto questo Anno perché riscopriamo la gioia del credere e ritroviamo l’entusiasmo nel comunicare la fede. “La fede è un dono da riscoprire, da coltivare e da testimoniare”, perché il Signore “conceda a ciascuno di noi di vivere la bellezza e la gioia dell’essere cristiani”. Questo Anno di grazia inizierà l’11 ottobre 2012, nel cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminerà il 24 novembre 2013, Solennità di Gesù Cristo Re dell’Universo. Continua a leggere…

Patronato incontri

Venerdì 19 ottobre ore 20.45
Patronato Pio X Via Borgo Pieve 15 Castelfranco Veneto (TV)
Giovani e Nuove Tecnologie
“Un incontro per riflettere sui possibili rischi e sentire qualche consiglio su come prevenirli”

Locandina

Anno della Fede

  Mancano poco più di settanta giorni all’inizio dell’Anno della fede, che sarà aperto con una solenne celebrazione presieduta dal Papa nella mattina di giovedì 11 ottobre, in piazza San Pietro. Il calendario dell’Anno — che si concluderà il 24 novembre 2013 — prevede alcuni avvenimenti che vedranno la presenza di Benedetto XVI, insieme a una serie di incontri, convegni e iniziative che approfondiranno i diversi temi religiosi e culturali legati alla celebrazione.

calendario anno della fede

benvenuto Don Corrado !

  Don Corrado Ferronato è nato a Bassano del Grappa il 29.07.1973. Ha frequentato le scuole elementari e medie a Mussolente e poi si è diplomato nella Scuola alberghiera di Castelfranco Veneto. Ha svolto il servizio militare nel corpo degli
Alpini e ha lavorato per cinque anni alle “ex Smalterie” di Bassano del Grappa. Nel 1998, all’età di 25 anni, è entrato nel Seminario Vescovile di Treviso per prepararsi al sacerdozio. Nel 2005 ha concluso gli studi teologici e nell’aprile del 2006 è diventato diacono. E’ stato ordinato sacerdote nel 2007 e ha svolto il suo ministero sacerdotale in una Collaborazione Pastorale che comprende le parrocchie di Santa Bona, Immacolata di Treviso, S. Paolo di Treviso e San Liberale di Treviso. Da quest’anno presterà il suo prezioso servizio nella parrocchia della Pieve collaborando a realizzare. assieme agli altri sacerdoti e i fedeli laici, il grande progetto della Collaborazione Pastorale con il Duomo, Salvarosa, Villarazzo e Postumia. Ci impegniamo ad accompagnare il suo ministero con la nostra preghiera e il nostro affetto!

Armenia: appunti di viaggio

Si è concluso da poco il pellegrinaggio in Armenia organizzato dalle nostre Parrocchie castellane e  desideriamo condividere con l’intera comunità un’esperienza che ci ha riportato alle origini della cristianizzazione.

 

E’ stato un viaggio alla scoperta della nazione che per prima, nel lontano 301, ha accolto il cristianesimo come Religione di Stato. Abbiamo visitato antichi monasteri abbarbicati sulla cima di un monte o alla fine di un canyon, tra paesaggi solitari e talora ancora selvaggi, tra la vita moderna della capitale e i  riti atavici  della transumanza nelle montagne.

L’incontro di un vescovo e di due sacerdoti della Chiesa Apostolica Armena ci ha avvicinato alla realtà religiosa di un popolo  ancora alla ricerca di percorso identitario, poiché i cinquant’anni di “ateismo scientifico” durante il dominio dell’ex Unione Sovietica e le nuove ma ridotte frontiere hanno segnato

 

profondamente questa nazione, già ferita dal genocidio del 1915.

Ora c’è l’ impegno a non dimenticare il passato e a  ritrovare le proprie radici culturali e religiose che è visibile nel recupero e restauro degli antichi monasteri, nell’apertura di alcuni di questi al culto e nella quotidiana catechesi offerta soprattutto ai giovani.

 

 

Un incontro molto forte ci è stato offerto  dalla comunità delle suore di Madre Teresa a Yerevan, dove abbiamo celebrato l’ultima messa prima del ritorno in Italia. Una testimonianza di umiltà e fede  nel nome del Cristo Risorto che ci accompagnato nella giornata conclusiva di un pellegrinaggio in una terra dove storia, arte e fede si sono incrociate in un percorso durato due millenni.

 

 

 

 

Ha accompagnato il gruppo nel percorso spirituale don Adriano Cevolotto, parroco del Duomo.